Vuoto

Totale: 0,00 €

Come si producono le miscele di caffè Fantino? Parte 2

STOCCAGGIO E MISCELATURA
Nella prima parte di questo viaggio,  lungo il processo produttivo dei prodotti Caffè Fantino,  abbiamo visto come vengono lavorati i chicchi che arrivano dalle zone d'origine e che daranno vita alle miscele di caffè . In particolare abbiamo visto la fase di tostatura.
 Dopo la tostatura i chicchi vengono convogliati, delicatamente per evitare che si spacchino, dentro i sili di stoccaggio. Ogni tipologia di caffè ha un silos dedicato, nel quale permane per qualche giorno, per terminare il processo di “degasatura”. Dopo la tostatura infatti, i chicchi racchiudono al loro interno una certa quantità di anidride carbonica, che viene lentamente rilasciata durante la permanenza nel silos.Dopo questa fase, i chicchi di varie origini, sono pronti per essere miscelati tra loro, in quantità variabili. In questo modo, ogni miscela avrà caratteristiche organolettiche differenti a seconda della tipologia e della quantità di caffè utilizzati per comporla.

A questo punto arriva un'altra delle fasi fondamentali della realizzazione di un caffè eccellente: la fase dei test tecnici ed organolettici. Queste analisi effettuate su ogni singola qualità di caffè tostato,  sono fondamentali a garanzia della costanza del prodotto. Per quel che riguarda i test organolettici, di ogni miscela vengono analizzati:

  • Sensazioni visive: intensità di colore e tessitura della crema
  • Sensazioni olfattive
  • Sensazioni gustative e tattili
  • Sensazioni retrolfattive

Una volta appurata la qualità della miscela, possiamo passare alla fase di confezionamento.

CONFEZIONAMENTO
Le miscele ottenute vengono ora destinate alle varie tipologie di confezionamento:in pacchi da 1 kg e da 3 kg in grani, destinati al settore bar-ristorazione, oppure previa macinatura si procede al confezionamento in pacchetti da gr 250  e lattine destinate al consumo famigliare e ancora cialde e capsule da utilizzare con le macchine per caffè espresso dedicate. Nella foto centrale avviene il confezionamento delle miscele in grani, vendute prevalentemente ai nostri bar e ristoranti. Tutti i sacchetti sono provvisti di valvola unidirezionale, questo accorgimento permette alla Co2 presente naturalmente nei chicchi tostati, di fuoriuscire dal pacchetto, ma impedisce all’ossigeno di entrare, preservando le qualità organolettiche del prodotto. 

I pacchetti di caffè macinato, nei formati destinati al consumo famigliare, sono confezionati sotto vuoto per una migliore conservazione. Le capsule e le cialde sono confezionate in atmosfera protettiva.

Serve aiuto?